Mille e non più mille, un tuffo nel Medioevo!

Tipo programma:

Laboratorio didattico

 

Aree Disciplinari:

Storia e geografia, Arte e immagine, Attività pratiche

Materiale Didattico:

Le attività didattiche e i laboratori a Riolo e Brisighella prevedono schede di presentazione e materiale per la classe, manuale didattico per studenti e un piccolo oggetto per ongi studente realizzato durante le attività pratiche. I contenuti del laboratorio, delle visite ed i relativi approfondimenti storico-culturali, nonché il linguaggio utilizzato, vengono adattati al grado e all’indirizzo scolastico.

Nazione/Area/Località:

Italia / Emilia Romagna / Riolo, Brisighella

Durata:

3 giorni / 2 notti

Periodo di effettuazione:

Autunno e primavera

Sistemazione:

Albergo *** a Riolo Terme o località limitrofe.

Trattamento:

2 pernottamenti con prima colazione + 1 pranzo in albergo + 1 pranzo al sacco fornito dall'albergo + 2 cene in albergo.

Presentazione programma:

Percorso didattico con itinerari guidati e laboratori dedicati alla storia medievale, arricchito da ulteriori attività legate al mondo della natura, delle erbe e dei prodotti tipici dell’Appennino. Tutti i momenti didattici e le visite si svolgono nello splendido scenario di Riolo Terme e Brisighella località ricche di testimonianze di epoca medievale e particolarmente adatte ad attività di studio e rivisitazione di questo periodo storico. Un modo coinvolgente per scoprire il passato divertendosi, trasformandosi in artigiani, partecipando a cerimonie di investitura e riscoprendo le atmosfere di un’antica abbazia benedettina.

Programma:

1° giorno: La città medievale.
Nel primo pomeriggio arrivo a Brisighella, cittadina dell’Appennino faentino molto caratteristica per la sua collocazione ai piedi di una rupe calcarea dalla quale si elevano tre picchi di gesso. In epoca medievale il signore locale costruì su uno di questi picchi una rocca difensiva, attorno alla quale si sviluppò ben preso la città che tuttora conserva la maggior parte di quelle antiche caratteristiche. La strada più pittoresca è “la via degli asini”, una strada sopraelevata, illuminata da mezzi archi di portico, che nacque come camminamento a scopi difensivi; in seguito questo quartiere divenne la sede dei “birocciai” che trasportavano il gesso dalle cave al paese servendosi di carretti trainati dagli asini. La visita del nucleo storico del borgo si svolge a piedi e si conclude con un’attività ludico-didattica di orientamento utilizzando un’antica pianta del centro della città.
Al termine del programma, trasferimento in albergo, sistemazione, cena e pernottamento.

2° giorno: Castelli e cavalieri.

Prima colazione in albergo e trasferimento alla Rocca di Riolo Terme. Lezione introduttiva sulla struttura politica e sociale della società medievale. A seguire, laboratorio teatrale che consiste in un gioco di drammatizzazione in costume che ricrea la cerimonia dell’investitura e in cui vengono coinvolti tutti gli studenti. Rientro in albergo per il pranzo. Possibilità di organizzare un pranzo medievale in ristorante della zona (con supplemento). Nel pomeriggio si prosegue l’attività all’interno della Rocca dedicandosi alla conoscenza del concetto di “incastellamento”: lezione introduttiva sull’importanza del castello in epoca medievale e visita guidata della rocca. La giornata si conclude con una caccia al tesoro alla scoperta delle tecniche di costruzione di un castello e delle sue caratteristiche architettoniche. Rientro in albergo, cena e pernottamento. In serata, possibilità di assistere ad un breve spettacolo di danze medievali (con supplemento).

3° giorno: Monachesimo e vita religiosa.

Prima colazione in albergo. Di pari passo allo sviluppo del castello, nel Medioevo si diffuse anche la struttura dell’abbazia e del monastero: mentre nel mondo circostante infuriava la violenza, i monaci contribuirono a creare una società basata sulla condivisione e sulla solidarietà. Progressivamente questi centri religiosi si dotarono di un’organizzazione e divennero delle vere e proprie cittadelle economicamente autonome, dotandosi di tutto il necessario per la vita quotidiana: pozzo d’acqua, mulino, orto, spazi per il lavoro. Alcune strutture avevano anche uno “scriptorium”, dove i monaci si dedicavano alla delicata attività di trascrizione e decorazione dei testi (codici miniati). Dopo una breve lezione introduttiva sul monachesimo e la vita religiosa nel medioevo, i ragazzi verranno coinvolti in un laboratorio (gioco didattico) di simulazione di alcune attività tipiche dei monaci benedettini, quali la realizzazione dei codici miniati e la raccolta e lavorazione delle erbe officinali.
Pranzo in albergo e termine dei nostri servizi.

Photogallery:

Numero mosaici da scegliere:

0

Quote di Partecipazione:

Quote individuali di partecipazione (valide per minimo 30 studenti paganti e comprensive di 1 gratuità ogni 15 studenti paganti)

Da 30 a 44 paganti: € 123 per persona.
Da 45 a 55 paganti: € 110 per persona.


Le quote comprendono: N.2 pernottamenti con prima colazione in albergo. Sistemazione in camere a 2/3/4 posti letto per gli studenti ed in camera doppia per gli insegnanti accompagnatori. N. 2 cene in albergo. N. 1 pranzo in albergo e N. 1 pranzo al sacco fornito dall'albergo.Bevande ai pasti. Biglietti di ingresso ai monumenti ed aree visitate. Programma del 2° giorno (giornata intera) + 2 Programmi Mosaico a scelta il 1° e 3° giorno. Laboratori, attività didattiche e visite come da programma. Materiale didattico per studenti ed insegnanti.  IVA e servizio.
Le quote non comprendono: eventuale tassa di soggiorno, trasporti; mance, extra e quanto non espressamente indicato.
Supplemento camera singola insegnanti / accompagnatori: € 15,00 per persona.
Supplemento trasporto in bus per tutta la durata del programma: a richiesta.


UN TUFFO NEL MEDIOEVO!
Come e cosa di mangiava nel Medioevo?
Scopriamo, assaggiandoli insieme, i sapori che vengono da un lontano passato. Pranzo medievale in ristorante (inclusa acqua minerale per gli studenti, ed inclusi acqua minerale, vino e caffè per gli insegnanti):
su prenotazione con supplemento di € 10,00 a persona.

Come si danzava nel Medioevo e nel Rinascimento?
Dai castelli medievali ai palazzi rinascimentali, l'ambiente cortese e signorile ha sempre ospitato raffinati balli di società: la danza, la coreografia, la ritmica erano elementi che concorrevano ad una comunicazione non verbale di status e di intenzioni. Possibilità di assistere ad una breve performance serale di un gruppo specializzato nella rievocazione e messa in scena di danze dell'epoca:
su prenotazione con supplemento di € 10,00 per persona. (Minimo 30 paganti)



richiedi preventivo